Torna alle News dal Mondo

Dopo la carne in vitro ecco il pesce in provetta.

In un futuro sempre più contro la crudeltà negli allevamenti intensivi e l'abbattimento animale, avremo più fonti proteiche tra cui scegliere: quelle ancora fuori portata della carne in provetta, quelle vegetali di legumi e derivati, e una novità, quelle di filetti di pesce coltivati, cellula per cellula, in laboratorio.
La Finless Foods, una piccola azienda di biotecnologie con sede a San Francisco, ha deciso di investire in questo campo, inserendosi in una strada, quella di alternative sostenibili alla macellazione o alla pesca eccessiva che da qualche tempo ha attratto investimenti nella Silicon Valley. Brian Wyrwas e Mike Selden, 24 e 26 anni, hanno deciso di mettere a frutto la formazione su colture cellulari da usare in ambito medico, in un settore completamente diverso, e dai grossi ritorni economici.